Tutto ciò che vi devo è un gioco, un dono, un grazie, una condivisione che continua, nonostante tutto.

Per i miei 30 anni ho chiesto a 3 mie amiche di leggere un libro a turni, e di utilizzarlo come mezzo fisico per scambiarci opinioni, evocare ricordi, impressioni, …scambiarci messaggi.

Qui ci sono le regole del gioco

In fondo a questa pagina si trova la mappa con le tappe principali degli scambi.

>>> UPDATE <<< 12.05.2018

Il viaggio di questo libro è finito. è durato meno di quello che avevo pensato.
è stato molto più facile di quello che credevo.

Il secondo libro è già partito.


Tutto è cominciato con una poesia e un invito…

Altra poesia dei doni
Ringraziare voglio per il fatto che questa poesia è inesauribile
e si confonde con la somma delle creature
e non arriverà mai all’ultimo verso
e cambia secondo gli uomini.
1964, Jorge Luis Borges

Care Alessandra, Francesca e Laura,
Tre anni fa ho comprato un libro: Tutto ciò che vi devo, Lettere alle amiche di Virginia Woolf.
Da tre anni pensavo di leggerlo e di inviarne una copia a voi.
In tre anni: mai letto; mai più comprate altre copie; mai trovato un momento, una scusa buona, un motivo vero.
Oggi l’ho letto e ho trovato momento, scusa e motivo:

il momento è di ringraziarvi, anche pubblicamente, di tutto, non mi dilungherò qui;
la scusa è un regalo per il mio trentesimo compleanno;
il motivo è che voglio condividere (continuare a condividere) qualcosa con voi, gruppo biz 👵👵👵👵*.

Quindi ecco l’invito ufficiale: giocate con me?

Qui ci sono le regole del gioco

Cos’è questo sito:
un modo per prendere un impegno pubblicamente e portarlo avanti;
un diario del gioco;
un ricordo, uno strumento, un pezzo del gioco.

*per chi non lo sa: potrebbe sembrare l’abbreviazione di “business”, ma non è così.

Contattami

Scrivimi e ti risponderò quanto prima!